Category Archives: Feste

Noleggio tendostrutture

Noleggio tendostrutture: cosa sono e a cosa servono?

Negli ultimi anni si è assistito ad un notevole incremento di coperture per piccoli, medi ed ampi spazi meglio conosciute con il nome di tendostrutture. Cerchiamo di capire insieme di cosa si tratta.

Cos’è una tendostruttura?

Una tendostruttura nient’altro è che un’opera di copertura adatta a qualsiasi tipo di superficie, essa si compone di un’anima rigida, solitamente composta da una maglia di acciaio inox poi ricoperta da materiale idrorepellente, generalmente pvc. L’incremento delle tendostrutture è da ricercare nella concomitanza di più fattori, in primis quelli legati al clima e alla necessità di proteggere determinati spazi dagli agenti atmosferici o poter svolgere determinate attività in un ambiente riparato.

Perché scegliere una tendostruttura?

Cerchiamo di capire insieme di cosa si tratta. I motivi che portano alla scelta di una tendostruttura a discapito di qualsiasi altro tipo di prefabbricato sono dovuti senza ombra di dubbio ad un fattore di tipo puramente economico. Una tensostruttura ha dei costi notevolmente inferiori rispetto a qualsiasi altra struttura fissa, non dimentichiamo inoltre che sono molte le ditte che offrono alla loro clientela la possibilità di noleggiare delle coperture per periodi di tempo limitati o prolungati, come ad esempio l’agenzia www.nosilence.it.

Una sola struttura, mille usi.

Le tendostrutture sono diffuse in modo capillare sul territorio e ricoprono diverse funzioni. Si possono trovare strutture adibite a palazzetti dello sport, campi da tennis, palestre, maneggi coperti e ancora a ristoranti, locali per convention, parcheggi e molto altro ancora. Una tendostruttura è quindi una scelta voluta e studiata a seconda del compito che dovrà svolgere, niente viene lasciato al caso, tutto è curato nei minimi dettagli.

capodanno romano

Cosa fare e dove andare nel Capodanno romano

Capodanno 2016 a Roma? Se state pensando di trascorrere l’ultimo dell’anno nella città eterna preparatevi a fare il pieno di emozioni, tra feste in piazza, concerti, veglioni, eventi notturni in club e discoteche, le cose da fare sono davvero tante.

Feste in piazza

Irrinunciabile il Capodanno ai Fori Imperiali e al Circo Massimo, l’evento più atteso da chi vuole passare la notte di San Silvestro all’aria aperta e ubriacarsi di gente e musica. Con via dei Fori che inizia a riempirsi già dal pomeriggio fino a diventare una bolgia man mano che si avvicina la mezzanotte, bar aperti tutt’intorno e spettacolari giochi di luce che illuminano le rovine circostanti, l’atmosfera si riscalda fino al arrivare al momento clou: il mega-concerto sul palco del Circo Massimo con i migliori cantanti di musica italiana in circolazione.

Per il Capodanno 2016, feste in piazza anche ai quattro capolinea delle metro A e B, con spettacoli ed eventi dal pomeriggio fino alle 2 ad Anagnina, Battistini, Rebibbia e Laurentina.

Veglioni, club, discoteche

Davvero epici i veglioni della Capitale, con una vasta scelta tra ristoranti e locali del centro o in periferia, per andare incontro a tutte le esigenze di gusto e di portafoglio. Come sempre, anche alcune discoteche o club, come lo storico Piper ai Parioli, offrono la possibilità del veglione prima di dare il via alla nottata.

Se state cercando discoteche e mega-eventi notturni per trascorrere la notte di San Silvestro ballando fino all’alba, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Sicuramente, l’evento più grande in assoluto è il Capodanno Amore 2016 alla Fiera di Roma, mega festa (circa 15mila gli ingressi lo scorso anno) al ritmo di dj’s minimal-techno, uno su tutti Richie Hawtin, che apre i battenti in seconda serata per andare avanti fino all’alba ed oltre con un afterparty.

Capodanno al Piper

Non mancherà come sempre il Capodanno al Piper, storico locale notturno romano, che dopo il veglione partirà a tutta musica, anche revival anni ’70, ed un ricco open bar illimitato.

Maggiori info e dettagli sulle feste su capodannoroma.org

I migliori vestiti e costumi di Carnevale

Carnevale, la festa più divertente e colorata dell’anno, è alle porte! Via libera a party, travestimenti e scherzi di ogni tipo. Per stupire i propri amici con vestiti originali, creativi e, perché no, alla moda di Carnevale è bene iniziare fin da subito a pensare a quale potrebbe essere il travestimento migliore e scegliere i costumi carnevale preferiti da indossare.

Alcuni, per quanto classici, visti e rivisti, davvero non tramontano mai: personaggi come pirati, streghe e maghi, fanno sempre il loro effetto e possono essere resi un po’ più personali e innovativi curando qualche dettaglio o il trucco.

Sempre molto in voga anche le riproposizioni di personaggi famosi: se conoscete qualcuno che possa farvi un buon trucco, non dovrete fare altro che unire la giusta parrucca e il giusto vestito per calarvi nei panni dei vostri divi preferiti.

Se siete invece alla ricerca di qualcosa di più particolare, vanno alla grande le rivisitazioni di alcuni mestieri – come medico, infermiera o poliziotto/poliziotta – in chiave un po’ più sbarazzina. Via libera a trucco audace e inserti in pelle, quindi, ma anche al “fai da te”: spesso, tutto l’occorrente – come camicie e occhiali, è già presente nelle nostre case o può esserci prestato da un amico.

Altrimenti, perché non riportare in auge gli zombie? Negli ultimi anni, grazie a serie tv e film di culto, sono tornati alla ribalta. Per realizzare il costume da zombie perfetto dovrete armarvi di vecchi abiti, meglio se bucati, sporcarli, e corredare il tutto con un sapiente trucco che dovrà riprodurre ferite e sporcizia.

E per quanto riguarda icostumi carnevale per i bambini? In commercio potete trovare i vestiti di Carnevale dei personaggi dei cartoni più disparati, sia quelli di una volta, tipo i grandi classici Disney, sia quelli più moderni. Via libera anche ai travestimenti da animale, che vanno bene per grandi e piccini: inserti in pelouche, baffi disegnati e orecchie finte sono le uniche cose che vi serveranno per trasformare voi stessi o i vostri bambini in un tenero cagnolino o, perché no, in un simpatico insetto.

Non dimentichiamoci, però, che il Carnevale è una festa di origine antichissime e con un significato ben particolare: si tratta di una celebrazione tipica dei Paesi cattolici, che affonda però le sue radici su riti pagani come quelli dionisiaci. Lo scopo era quello di simboleggiare un rinnovamento, e nei giorni di festività veniva sovvertito il normale ordine delle cose, dando via libera anche a comportamenti che normalmente erano vietati. Proprio in questo contesto, il popolo era solito travestirsi in modo da realizzare delle caricature dei personaggi “simbolo” dell’epoca: mercanti, medici, nobiltà, perfino gli schiavi. Pertanto, le maschere dovevano riflettere e prendere di mira soprattutto i vizi della società, ed è così che sono nati personaggi come Arlecchino e Pulcinella.

E proprio questi, alla fine, risultano sempre essere i travestimenti migliori, specie per chi vuole rispettare lo spirito del Carnevale: è possibile acquistare o noleggiare vestiti di Carnevale davvero molto belli e di effetto, da accompagnare ad un trucco accurato ma soprattutto… a un po’ di arte recitativa, per dare vera e propria vita alla maschera invece di indossarla e basta.